ELIMINAZIONE CAPILLARI DEL VISO, DELLE GAMBE, DEGLI ANGIOMI RUBINO, DI VERRUCHE E MOLLUSCHI.

Il mio studio è dotato di un laser a diodi tarato su una lunghezza d’onda a 940 nm; questa caratteristica permette di utilizzarlo come laser vascolare. Questa lunghezza d’onda ha una particolare affinità con l’emoglobina senza averne alcuna per la melanina, per cui dopo il trattamento non si osserva lo schiarimento della pelle, tipico fenomeno che si manifesta quando viene impiegata una lunghezza di 532 nm tipico del laser KTP. Questo, tralasciando al momento l’obliterazione endovascolare di grossi tronchi venosi degli arti inferiori, permette di ottenere una coagulazione dei capillari del viso e delle gambe. Per la cancellazione dei capillari del viso impiego una fibra ottica che permette di emettere spot luminosi del diametro di 1,5 mm; in questo modo il capillare viene colpito con spot consecutivi per tutto il suo decorso fino a determinarne una immediata cancellazione; la procedura determina un modesto dolore che viene quasi del tutto abolito con la contemporanea insufflazione di aria fredda. Il trattamento dei capillari delle gambe è più complesso in quanto per il loro maggior diametro dopo il trattamento si osserverà la formazione di un sottile cordoncino bruniccio che nell’arco di 1 o talvolta 2 settimane sparirà lasciando la pelle integra e di normale colorito. Anche in questo caso la procedura, condotta con l’ausilio del getto di aria fredda, non sarà completamente indolore. Per il trattamento degli angiomi rubino il trattamento sarà leggermente più aggressivo in quanto si dovrà ottenere la coagulazione dell’intera matassa capillare fino a determinarne lo scoppio; anche in questo caso modesto dolore e guarigione nell’arco di 2 settimane senza esiti cicatriziali. Il trattamento di verruche piane e di molluschi si avvale di questa forma di terapia che utilizzando le proprietà coagulative di questa lunghezza d’onda si colpirà, con basse energie, la verruca o il mollusco; dopo il trattamento non sembrerà cambiato nulla, non si osserverà sanguinamento o dolore nella sede trattata, ma nell’arco di qualche tempo la lesione assumerà una colorazione scura e cadrà lasciando al suo posto una spelatura superficiale che, copertasi di una sottile crosta, al suo distacco  mostrerà una pelle nuova.